La Torta di Mele e Miele che sa di tradizione…

Tradizione, genuinità e casa, stiamo parlando della Torta di Mele realizzata dalla blogger Francesca Maria Battilana !!

TT

Ingredienti (per uno stampo diam. 18 cm):

  • 2 uova intere
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 4 cucchiai di miele
  • 100 gr di farina 00
  • 50 gr di farina integrale
  • ½ bustina di lievito vanigliato per dolci
  • succo di 1 limone
  • 60 ml di olio di semi
  • latte q.b.
  • 1 mela GoldenPinova Val Venosta

Procedimento:

Accendere il forno in modalità statico a 180°C.

In una ciotola capiente sbattere con le fruste elettriche le 2 uova con lo zucchero e il miele fino ad ottenere un composto chiaro e bello spumoso.

Aggiungere poi le farine con il lievito setacciati, l’olio, 1 cucchiaino di succo di limone e qualche cucchiaio di latte, giusto per rendere più morbido l’impasto. Mescolare per bene e poi versare nella tortiera foderata di carta forno, livellare e inserire le fettine di mela a raggiera.

Mettere il dolce in forno e far cuocere per circa 30-40 minuti.

A fine cottura, far raffreddare e dopo mezz’oretta spalmare un po’ di miele in superficie per rendere la torta lucida.

TORTA DI MEL

 

Varità Envy

Conoscete la verietà Envy?

scilate-envy

Il nome della varietà è Scilate ma viene commercializzata a livello mondiale con il marchio Envy®.

La Envy è una mela con colore di base rosso e leggermente striato. La polpa è succosa, compatta e molto croccante. Una mela molto dolce e con un leggero aroma che richiama quello delle pere. Viene coltivata in tutta la Val Venosta e ha avuto origine nel 1985 in Nuova Zelanda da un incrocio tra Gala e Braeburn. Questa varietà è di grandi dimensioni e si distingue per le sue tipiche striature gialle sulla buccia.

Si consiglia visto il suo intenso gusto di combinarla con dessert ma è perfetta anche per piatti a base di carne dai sapori forti.

Il mese di raccolta della Envy è ottobre ed è disponibile da novembre ad aprile.

Buoni propositi per il 2018!

 Una Mela Val Venosta al giorno o un estratto per depurarsi dopo le feste.

top-view-1248950_640

Pranzi in famiglia e cenoni, il periodo delle feste natalizie è ricco di abbuffate tra amici! Capiterà spesso di sentirsi gonfi o appesantiti. Per depurarsi dopo le vacanze natalizie vi suggeriamo come merenda una mela o un estratto detox a base di Mela Val Venosta, utile per chi vuole depurarsi dopo le feste sentirsi presto di nuovo in equilibrio.

Infatti, la mela è un frutto ricco di vitamina B1 e B2, aiuta a combattere la stanchezza e l’irritabilità. Ricca di pectina, una fibra solubile in grado di controllare i livelli di colesterolo nel sangue, di tenere a bada l’appetito e di regolarizzare l’attività intestinale, spesso compromessa dopo le abbuffate delle feste.

Inserire tutti gli ingredienti nell’estrattore, come alternativa si può utilizzare la centrifuga e gustate questo buonissimo estratto detox post feste natalizia! Mentre per quando si ha poco tempo l’ideale come merenda è una mela.

Capodanno in AMICIZIA!

Concerti, feste, in montagna, al mare o in città, insomma non è importante cosa si fa o dove si è, ma il vero punto centrale di questa serata è riunirsi e passare l’ultimo giorno dell’anno con i tuoi amici più cari e con le persone con cui hai condiviso i momenti più belli del 2017.

IMMAGINE1

Il momento della tavola è sempre stato qualcosa di speciale, dove si chiacchiera, ci si racconta e ci si mette in relazione con gli altri anche il 31 Dicembre.

L’ideale sarebbe cucinare insieme il menù di Capodanno: perché amicizia è anche condivisione! Un primo veloce, un secondo al volo… E come dolce una buona e classica torta di mele! Un’esperienza da rivalutare, soprattutto in relazione ai tempi moderni sempre più frenetici, che permette di riscoprire il piacere della buona cucina e dell’Amicizia… quella con la A maiuscola!

Cosa c’è di meglio che riunirsi a cucinare insieme e passare l’ultimo giorno dell’anno con amici?
Mela Val Venosta vi augura Buon Anno pieno di Amicizia!

Ph. Luca Babboni

Ricetta veloce e delicata: Risotto alle mele

5Ingredienti e dosi per 4 porzioni:

320 g di riso Carnaroli
100 g di gherigli di noci
2 mele Golden Val Venosta 
100 g di formaggio tipo Fontina
Il succo di 1/2 limone
1 dl di panna fresca
1 cipolla
1 cucchiaio di burro
2 bacche di ginepro
1 l di brodo vegetale
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
Sale q.b.

Preparazione:

Sbucciare le mele, privarle del torsolo, tagliarle a fettine non troppo sottili e spruzzarle con il succo di limone.

Tagliare a dadini piccoli la fontina e metterla in ammollo nella panna. Sbucciare la cipolla, affettarla finemente e rosolarla dolcemente nel burro insieme alle bacche di ginepro leggermente schiacciate.
Aggiungere il riso e farlo tostare per 1 minuto, quindi aggiungere il brodo caldo
e portarlo a cottura, unendo altro brodo caldo solo quando il precedente sarà evaporato.

3

Quando mancheranno circa 10 minuti al termine della cottura, aggiungere le fettine di mela e le noci, regolare di sale, mescolare e proseguire la cottura.

-4