Ricette Stellate: Chef Marchini reinterpreta lo strudel

Ricette Stellate prende il via da Modena con lo Chef Luca Marchini, e proseguirà in giro per l’Italia tra le migliori cucine italiane…

“RICORDO DI STRUDEL”

È una ricetta apparentemente semplice quella che propone Luca Marchini, Chef del ristorante “L’Erba del Re” di Modena, fatta di lunghe cotture e ingredienti sapientemente bilanciati.  Continua a leggere

Autunno in Val Venosta: uno spettacolo di sapori e colori!

UN AUTUNNO CALDO E COLORATO, COME LE SFUMATURE ROSSE E DORATE DI GALA VAL VENOSTA 

Le giornate si accorciano, l’aria diventa frizzante e gli alberi si spogliano lentamente del verde dell’estate. Tutto muta, nel colore, nella fisionomia, nella luce. L’aria non più cristallina e appesantita dall’umidità, si vela di bruma e nebbiolina.
È l’ autunno, la stagione del cambiamento: la natura si riveste dei toni accesi del rosso porpora, del giallo e di tonalità brune; in una giornata il sole, ancora tiepido, riesce a dissolvere la foschia e a regalare una natura straordinariamente romantica.
In Val Venosta questa stagione regala forse i colori più belli dell’anno: le sfumature calde dei meleti, in contrasto con le prime cime imbiancate dei ghiacciai, donano al paesaggio una fascino senza tempo. L’autunno in Val Venosta è tempo di raccolta: da settembre fino alla fine di ottobre, i contadini venostani sono impegnati nei meleti.

Le mele Gala Val Venosta sono le prime a maturare: di taglia medio-piccola e dal colore di fondo giallo dorato con inconfondibili striature rosso vivo, la mela Gala Val Venosta ha la buccia liscia e forma rotonda lievemente conica. Si contraddistingue per l’aroma dolce e poco aspro e la consistenza fresca e succosa.
L’autunno è la stagione delle mele, come resiste ad utilizzarle nelle più svariate preparazioni? Ecco un classico intramontabile, perfetto da gustare con un tazza di the in un pomeriggio autunnale: lo strudel di mele!

STRUDEL DI MELE DEL SUDTIROLO

Tutti pensano di sapere fare lo strudel ma pochi riescono ad ottenere il “vero” strudel tradizionale del Sudtirolo.
Gli ospiti del Croc Village 2013, hanno avuto l’opportunità di preparare questo squisito dolce sotto la supervisione della signora Anna, proprietaria dell’Agriturismo Vill di Silandro che li ospitava.

Ecco le immagini di questa fantastica esperienza!

Per chi volesse cimentarsi anche a casa nella preparazione di questo fantastico dolce, ecco la ricetta originale, per fare uno strudel come da tradizione!

STRUDEL ALLE MELE DEL SUDTIROLO

Ingredienti del ripieno
600 gr mele Gala Val Venosta
20 gr pan grattato
1 C di burro
90 gr di zucchero
30 gr burro
30 gr uvetta
20 gr pinoli
20 gr mandorle macinate finemente
15 gr noci tritate grossolanamente
2 C di rum
1 b. di zucchero vanigliato
1 p.c. di scorza di limone grattugiata

Ingredienti  pasta frolla
120 gr di burro
100 g
1 p.c. di scorza di limone grattugiata di zucchero a velo
1 b. di zucchero vanigliato
1 uovo
1 C di panna o latte
300 gr di farina
½  b. di lievito in polvere
1 p. di sale

Altro
1 uovo per spennellare
Zucchero a velo per spolverizzare
50 ml di panna per guarnire
½ c di cannella
50 gr di marmellata di mirtilli rossi

Preparazione ripieno:
Sbucciare le mele Gala Val Venosta, togliere il torsolo e tagliarle a fettine.
Tostare leggermente il pangrattato in una padella, aggiungere poi il burro ed arrostire
Caramellare lo zucchero in una pentola a bordo basso, unire le mele Gala Val Venosta e il burro e glassare per 2 minuti. Far raffreddare brevemente le mele Gala Val Venosta, mescolarle poi con il pan grattato, l’uvetta, i pinoli, le mandorle, le noci, il rum, lo zucchero vanigliato, la cannella e la scorza di limone.
Preparazione pasta frolla:
Lavorare rapidamente a crema il burro non troppo freddo con lo zucchero a velo, la scorza di limone e lo zucchero vanigliato. Unire poi l’uovo e la panna(o latte), la farina e il lievito in polvere setacciati, il sale e continuare a lavorare fino ad ottenere un impasto.
Avvolgere in pellicola trasparente e far riposare in frigo per almeno 1 ora.
Ultimazione
Stendere la pastafrolla su un asse infarinata ottenendo un rettangolo di 40×25 cm, ritagliare due strisce sottili di pasta lungo i lati maggiori e tenerle da parte.
Adagiare la pasta su una teglia da forno imburrata o ricoperta con carta da forno. Distribuirvi sopra il ripieno alle mele e richiudere lo strudel.
Spennellare lo strudel con l’uovo sbattuto, decorare con i ritagli di pasta e cuocere in forno.
Spolverizzare lo strudel con lo zucchero a velo, tagliare in tranci, disporre sui piatti con la panna. Guarnire con cannella e marmellata di mirtilli rossi ed infine servire.