La fioritura dei meleti in Val Venosta!

Da inizio aprile a fine aprile in Val Venosta è possibile vivere un’esperienza primaverile davvero unica: la Fioritura dei meleti! Sfumature di bianco e rosa colorano il paesaggio e i meleti in fiore diffondono nell’aria  profumi inebrianti.

La fioritura è uno spettacoloIMG_4728 così suggestivo in Val Venosta anche perché ogni melicoltore dedica al proprio giardino delle mele le migliori cure ed attenzioni: i fiori bianchi dei meli sono preziosissimi tanto che vengono utilizzate tecniche particolari per la salvaguardia dei germogli e dei fiori.

L’arrivo della Primavera rende ancora più bello ed intrigante l’affascinante paesaggio della Val Venosta. Una vera gioia dei sensi!

#NEWSDALLAVALLE

Lo sapevate che in Val Venosta, in piena primavera, i melicoltori sorvegliano la temperatura nei meleti per proteggere i delicati fiori dalle basse temperature? E se si scende sotto zero ecco che si attiva l’impianto di irrigazione antibrina!

Così il calore che si libera dal congelamento dell’acqua protegge i delicati fiori dalle basse temperature causate dalle brinate primaverili notturne. Tutto ciò serve per minimizzare i danni dalle gelate alle aziende agricole, che vivono interamente o parzialmente dalla melicoltura in Val Venosta.

VI.P_Mela Vel Venosta_fioritura_irrigazione_sistema antibrina_4

La Val Venosta, uno spettacolo della natura

Nella nostra Valle si respira un’aria di alta montagna grazie al microclima speciale che rende eccezionale le Mele Val Venosta. A partire dai 500 fino ai 1000 metri di altitudine si trovano le zone di produzione delle nostre mele, che rispondono alle differenti esigenze di tutti voi!

VAL VENOSTAPercorsi e paesaggi che in primavera, con la rinascita della natura, si arricchiscono di colori e profumi unici; venite a scoprire questa valle incomparabile, la Val Venosta, il luogo ideale per apprezzare lo spettacolo della natura che, ad ogni scorcio, regala nuove emozioni! Un paradiso per le famiglie e per tutti coloro che vogliono godere di momenti magici in completo relax all’insegna della Naturalità di alta montagna, la stessa che contraddistingue anche le inconfondibili Mele Val Venosta! Microclima speciale e una forte energia sprigionata dall’aria fresca che pervade la Valle sono solo alcuni degli “ingredienti” che contribuiscono alla qualità, al gusto e alla croccantezza delle inconfondibili mele venostane!

2

3

Salva

Salva

La fioritura in Val Venosta

La stagione fredda giunge al termine e le temperature più miti stanno avendo la meglio, lasciando spazio alla tanto attesa Primavera. Da metà aprile ad inizio maggio, visitando la Val Venosta è così possibile ammirare lo spettacolo della Natura: riscaldati dal tepore del sole ed immersi in un delicato profumo ecco i meleti in fiore, in un tripudio di sfumature bianche e rosa!

In questo periodo dell’anno i melicoltori sono particolarmente attenti alla cura delle loro preziose piante, e sorvegliano l’andamento della temperatura utilizzando tecniche particolari per la salvaguardia dei germogli e dei fiori. Infatti, se la temperatura scende sotto lo zero, viene attivato il sistema di irrigazione antibrina: il calore che si libera dal congelamento dell’acqua, protegge così i delicati fiori dalle basse temperature causate dalle brinate primaverili notturne.

La piacevole aria di primavera invoglia alle gite fuori porta, venite a scoprire la Rinascita della Natura e l’universo dei suoi colori racchiusi in questa Valle unica!

Clafoutis con Mele Golden Val Venosta

La food blogger Rossella Di Bidino di “Machetiseimangiato”, ha realizzato per noi, per il progetto “4 STAGIONI PER UNA MELA”, questo delizioso “CLAFOUTIS CON MELE GOLDEN VAL VENOSTA”, un dolce semplice e squisito grazie alla croccantezza delle mele venostane. Cosa ne dite di provarlo?

Ingredienti

110 grammi zucchero a velo
3 uova medie
60 grammi farina di farro
30 grammi farina d’avena
15 grammi barberry
1 cucchiaino di Cassis
1 Mela Golden Val Venosta pelata e tagliata a dadini

Procedimento:

Prima di tutto ci si prepara a guarnire lo stampo prescelto per il clafoutis.
Mettere le bacche secche di barberry in un bicchiere assieme al Cassis, un liquore francese che viene utilizzato per fare l’adorato Kir.
Pelare e tagliare a dadini la mela Golden Val Venosta e nel frattempo accendere il forno a 180° per preriscaldarlo.
Quindi, montare le uova insieme allo zucchero e aggiungere man mano le due farine amalgamandole. Unire al composto anche le bacche di barberry e il Cassis e distribuire nello stampo metà dei dadini della mela.

Infine, versare sopra il composto e guarnire con la metà restante dei dadini di mela. Prima di mettere in forno distribuire sopra un po’ di zucchero di canna. Cuocere in forno caldo a 180°C per 50 minuti circa.