Biscotti cuor di mela

Idee per una ricetta veloce e gustosa? Basticook, foodblogger de blog.giallozafferano.it/basticook, ha realizzato questi deliziosi Biscotti Cuor di Mela, a base di Mele Gala Val Venosta. Siete curiosi? Seguite la ricetta!

Ingredienti per 12 biscotti:

  • 125 g burro freddo
  • 250 g farina 00
  • 02 tuorli
  • 100 g zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 3 mele Gala Val Venosta
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 60 ml acqua
  • latte q.b.

Mettere la farina, il burro freddo a pezzetti ed il sale dentro il mixer. Frullate fino ad ottenere un impasto sabbioso. Aggiungete lo zucchero a velo e continuare a frullare.
Mettete il composto farinoso dentro una ciotola, aggiungete i tuorli ed il limone ed impastate a mano. Create così un impasto liscio, compatto ed omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigo per almeno mezz’ora.

Sbucciate le mele Gala di Mela Val Venosta, tagliatele a cubetti. Mettetele in un pentolino con 1 cucchiaio di zucchero di canna e l’acqua. Fate cuocere a fuoco basso per 10 minuti con un coperchio. Mescolate ogni tanto. Lasciate raffreddare.

Preriscaldate il forno a 180°. Prendete la frolla, stendetela fino ad un spessore di 0.5 mm e usando un coppapasta o un bicchiere create dei cerchi Ovviamente ne serviranno due per ogni biscotto. Con un cucchiaio poggiate un po’ di impasto al centro del tondino. Bagnate con un po’ d’acqua i bordi. Poggiate un dischetto sopra e con l’aiuto di una forchetta, punzecchiate i bordi in modo tale che si chiuda per bene. Spennellate la superficie con del latte ed infornate a 180* per 15 minuti.

Candele al profumo di mela

Volete stupire i vostri ospiti con un centro tavola originale e che crei la giusta atmosfera? Ecco come realizzare le candele al profumo di mela! Munitevi di almeno 3 mele rosse … vi consigliamo le Gala Val Venosta, ideali per forma e colore e di 3 cerini rossi. Rimuovete lo stelo e ricavate un cerchio dello stesso diametro dei cerini. Aiutandovi con un taglierino e un cucchiaio e scavate per ottenere lo spazio ove posizionare le vostre candele. Posizionate, infine, le vostre 3 candele su un piatto o un vassoio a piacere!

Crostatine alle mele, zucca e noci

Manca davvero poco alla festa più spaventosa dell’anno, siete pronti a festeggiare al meglio Halloween? Per una merenda a tema davvero irresistibile ecco la ricetta per lasciare grandi e piccini a bocca aperta: Crostatina alla Mela Zucca e Noci!

Ingredienti: 

75 gr polpa di zucca
150 gr mele Val Venosta Gala
60 gr zucchero
1 dl latte
1dl panna
50 gr amaretti
2 tuorli
Scorza di limone
Un pizzico di lievito per dolci
Vaniglia
Sale
500 gr pasta frolla

Preparazione:

Tagliate finementela zucca, sistematela in una casseruola e cuocetela con il latte, panna e la vaniglia. Nel frattempo tagliatele mele a fette e fatele caramellare con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiato. Mescolate insieme una volta cotte la polpa di zucca e le mele. Unite gli amaretti frantumati, le uova, lo zucchero rimasto, sale e il lievito. Rivestite glistampini per crostatine, versate il composto fino all’orlo e infornate per circa 30mn a 180°.

Ecco il link, per scoprire questa e tante altre ricette dal mondo Mela Val Venosta!

Buon Halloween a tutti!

Profumo in un Frutteto d’Autunno

luca-marchini-2Luca Marchini, Chef del ristorante “L’Erba del Re” di Modena, per il progetto Ricette Stellate 2014 di Mela Val Venosta, utilizza un gioco di consistenze per dare forma al piatto, in un equilibrio di sapori che lega tra loro gli ingredienti; vari elementi, apparentemente slegati, ma che, una volta uniti in un uno stesso boccone, si compensano, acquisendo senso.
“Profumo in un frutteto d’autunno” è un dolce che evoca sensazioni olfattive e visive tipiche di questa stagione. I giochi di colore tra i vari elementi rendono il piatto quasi un racconto:  la spugna verde a rievocare il muschio e a richiamare “gusto” della bruma, il giallo ambrato della mela Gala, il crumble di biscotto a ricordare il bruno delle cortecce, passando per il vinaccia del sorbetto al lambrusco fino al bianco candido della meringa al pepe a rievocare la prima neve.
Un piatto strutturato e dalla forte componente tecnica, in cui le mele Gala Val Venosta sono utilizzate sapientemente. Lavorata a marmellata in due modi differenti, una classica utilizzando la polpa, e l’ altra a chutney con la buccia a richiamare il rosso tipico della Gala, la mela conserva tutte le peculiarità tipiche della varietà: il colore rosso ambrato della buccia, la leggera acidità bilanciata dal caramello e la polpa cotta velocemente a conservarne tutta la dolcezza.

Il risultato è un piatto che assomiglia ad una fiaba, dove gli ingredienti, come elementi di un paesaggio, vanno a creare sensazioni e profumi d’autunno.

Profumo-in-un-frutteto-d'autunno4Piatto da portata: tavola di ardesia nera

LUCA MARCHINI – L’ERBA DEL RE
Aretino di origine, da quando aveva diciassette anni abita a Modena, sua città di adozione. Apre nel 2003 il suo ristorante L’Erba del Re (cioè il basilico, profumo molto usato nella sua terra natale, dal greco Basilicòs: l’erba regale), dando inizio alla sua avventura. Marchini lavora paragonando la sua cucina ad una sorta di “giostra”, dove il divertimento e l’ironia, la consapevolezza e la serietà di ogni piatto, portano colui che assaggia a provare emozioni piacevoli. “Il piatto deve raccontare un’emozione, proiettato al raggiungimento di soddisfazioni sia palatali che cerebrali, questo è l’obiettivo.”

Clicca qui per le altre ricette Stellate Marchini 2015

Guarda la Gallery e scopri la ricetta!