Di che mela stiamo parlando?

E’ gialla con la “faccetta rossa”, succosa, croccante e ideale per una corretta alimentazione … anche perché appartiene alla Linea Bio Val Venosta
… Avete indovinato di che mela stiamo parlando?  La Golden Bio Val Venosta una mela di alta montagna di colore giallo che si distingue per l’inconfondibile “faccetta rossa” su un lato. Di media grandezza dalla forma allungata, gustosa per la sua polpa, succosa e dolce, la Golden Bio è speciale perché aromatica e delicatamente asprigna allo stesso tempo. Inoltre, per la sua polpa croccante si presta ad una lunga conservazione senza perdere il suo sapore unico. La Mela Golden Bio è simbolo per eccellenza della Naturalità venostana e della produzione biologica: per le nostre mele bio utilizziamo solo tecniche di coltivazione naturali e fertilizzanti organici. È questo l’impegno naturale di Bio Val Venosta, un partner di fiducia, attento, che ha fatto del biologico non solo un lavoro, ma una filosofia di vita, l’unione perfetta di uomo e natura. In Val Venosta la Bontà viene prima di tutto ed è prioritaria per i piccoli produttori impegnati ogni giorno nella coltivazione di mele bio.

La Golden Bio è un prodotto tutto naturale dalla bontà inconfondibile!

melaquiz-goldenbio-it

BIO Val Venosta: buona la raccolta.

“Iniziata con qualche settimana di ritardo – spiega Gerhard Eberhöfer, responsabile BIO Val Venosta – la raccolta della Gala BIO è cominciata nelle zone più basse della Val Venosta nei giorni intorno al 5-6 Settembre. Per quanto riguarda le mele BIO Val Venosta da tavola, supereremo le quantità dello scorso anno raggiungendo un quantitativo di circa 20-21.000 tons. Inoltre, le forti escursioni termiche dei giorni antecedenti la raccolta argomenta Eberhöfer – hanno fatto sì che le mele rosse acquisissero quel colore tipico rosso acceso, molto apprezzato dal consumatore.
Dallo scorso 10 settembre le prima Gala Bio Val Venosta sono in vendita, e le buone previsioni di raccolta ci consentiranno di soddisfare per tutto l’anno i nostri clienti sia del punto di vista quantitativo che qualitativo, con un prodotto di qualità superiore, dalla croccantezza e dal sapore unico”.

In Val Venosta la zona di produzione è compresa tra i 500 e i 1000 metri e lo speciale microclima della Valle ha contribuito anche quest’anno alla produzione di un raccolto bio che si presenta buono sia in termini di quantità che di qualità: scarsa piovosità, tanto sole, grandine quasi nulla e forti escursioni termiche, sono stati i fattori che hanno contribuito all’ottenimento di un prodotto di bell’aspetto e tipicamente croccante.

Il 94% delle quantità di mele prodotte nella Val Venosta sono coltivate secondo le direttive della lotta integrata mentre la quota restante sono mele di produzione biologica.
Sono 14 le varietà di mele BIO Val Venosta si fregeranno della preziosa denominazione IGP, ovvero l’Indicazione Geografica Protetta. Garanzia di sicurezza e genuinità, essa viene attribuita dall’Unione Europea e certifica una produzione rispettosa delle tradizioni e una qualità tipica del territorio di provenienza.

Bio Val Venosta a Norimberga

Il Consorzio Venostano, leader europeo tra i produttori di mele biologiche, partecipa al BioFach 2013.

 

 

 

“Per noi è molto importante partecipare a una fiera così rilevante come Biofach – spiega Gerhard Eberhöfer, responsabile BIO Val Venosta – sia per consolidare le relazioni con i nostri clienti del mercato interno e dei mercati export, sia per valutare nuove possibilità commerciali. 

Nonostante una contrazione della produzione dovuta alle gelate primaverili, Bio Val Venosta si afferma tra i primi posti in Europa come produttore di mele biologiche, sia in termini quantitativi che qualitativi ed è in grado di coprire la richiesta annuale”.

“A partire da questa stagione anche 13 varietà di mele BIO Val Venosta si fregerannodella preziosa denominazione IGP, ovvero l’Indicazione Geografica Protetta. Garanzia di sicurezza e genuinità, essa viene attribuita dall’Unione Europea e certifica una produzione rispettosa delle tradizioni e una qualità tipica del territorio di provenienza.”

Bio Val Venosta parteca al BioFach di Norimberga, dal 13 al16 Febbraio, presso lo Stand Pad. 7