• I testimonial di BioGraphy

GALA VAL VENOSTA, la prima ad arrivare a maturazione…

Il patrimonio della melicoltura organizzata venostana nasce negli anni cinquanta ed è il risultato di tecniche di coltivazione naturali che si tramandano di generazione in generazione. La Val Venosta è un mondo fatto di colori, profumi e sapori che diventano il riflesso fedele dell’amore per la natura e del rispetto per la salute del consumatore. L’ampia distesa di meleti in fiore che caratterizza il paesaggio della valle nel periodo primaverile si trasforma in autunno in una miniera di frutti, la cui inestimabile ricchezza è rappresentata dalle mele.

Copyright by Institut für Wirtschaftsförderung Bozen und SMG Bozen. Fotografie: Frieder Blickle

Tra queste, la prima ad arrivare a maturazione è la Gala Val Venosta: succosa, croccante ed al sapore dolce. Raccolta già dalla fine di agosto e disponibile fino a marzo, la Gala Val Venosta attira immediatamente l’occhio grazie al suo inconfondibile sfondo giallo chiaro con un sovra colore striato rosso scuro. Gustatela anche voi!

 

Insalata di mele, cialda di parmigiano e noci, aceto balsamico tradizionale

Contro il caldo non c’è niente di meglio di una fresca Insalata di #MeleValVenosta, in cialda di parmigiano e noci. Realizzata in collaborazione con la Scuola di cucina Congusto!!

corso

Ingredienti e dosi per 4 porzioni:

  • 2 mele Val Venosta
  • un pizzico di noce moscata olio evo q.b.
  • 200 g di parmigiano
  • 80 g di gherigli di noce
  • aceto balsamico tradizionale di modena q.b.
  • sale e pepe q.b.
 

Preparazione:

Formate delle piccole cialdine con il parmigiano e le noci nel seguente modo: foderate il piatto del microonde con della carta da forno e cospargete pochi pizzichi di parmigiano formando dei dischi, e ultimate con granella di noci.
Cuocete le cialde per circa 45 minuti cercando di fondere più possibile il parmigiano. Togliete dal forno e lasciateli intiepidire. Ripetete l’operazione fino a completare 8 cialde e tamponate le cialde con carta assorbente.
Mondate con cura le mele e affettatele finemente con un coltello affilato o con una mandolina, conditele con un pizzico di sale, un pizzico di cannella e un cucchiaio di olio.
Formate una sorta di mille foglie alternando le mele con le cialdine di parmigiano ed ultimate con poche gocce di aceto balsamico.

Barrette di avena con mele e fragole della Val Venosta

Deliziose barrette di avena con #MelaValVenosta e #FragoleValVenosta, ricetta veloce e senza cottura di Benny and Bula foodblogger!

DSC_1059

INGREDIENTI:

– 270 g di fiocchi d’avena

– 270 g di farina d’avena (o fiocchi d’avena tritati finemente)

– 300 g (200 g + 100 g) di mandorle, tritate grossolanamente

– 3 mele Golden Val Venosta

– 100 g prugne disidratate

– 100 g uvetta

– 10 g di zenzero fresco

– 1 kg di yogurt bianco magro

– 800 g (500 g + 300 g) di fragole Val Venosta

DSC_1082

PREPARAZIONE:

(Dosi per 24 barrette)

Sbucciate le mele, tagliatele a pezzi e unitele allo zenzero, alle prugne disidratate e all’uvetta. Frullate il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

Unite la crema ottenuta con i fiocchi d’avena, la farina, 200 g di mandorle e mescolate fino ad ottenere un composto compattabile con le mani.

Allargate il composto in una teglia rivestita con carta forno, avendo cura di formare uno strato uniforme.

Pulite le fragole, tagliatele a fette e unitene 500 g allo yogurt. Mescolate e distribuite sul composto steso nella teglia.

Decorate con le fragole e le mandorle rimanenti.

Mettete la teglia in freezer per almeno 2 ore.

Dopo il riposo in freezer, tagliate in barrette (se non è agevole farlo, aspettate qualche minuto).

Prima di servire, aspettate 15 minuti o mettete le barrette per 30-60 sec. in microonde con la funzione Defrost.

Conservate in freezer fino a 1 mese.

DSC_1136

Insalata di tonno fresco, melone e mele pinova

Per iniziare il weekend con la giusta carica ti consigliamo questa deliziosa insalata di tonno fresco, melone e Mele Pinova. Molto fresca, ideale per l’estate!

INSALATA DI TONNO

 

Ingredienti per 10 persone:

1,2kg di filetto di tonno fresco
1dl di aceto bianco
1 melone invernale
mele pinova
200gr rucola
1 mazzetto di menta
2 fette di pane casereccio
80gr Zucchero di canna
320 gr Sale
1 arancia
50gr zucchero semolato
1 limone
Olio extravergine

Preparazione:

Sbollentare la rucola in acqua salata raffreddarle strizzarla e montare una salsa aggiungendo olio extrav a filo.
Marinare il filetto di tonno per un ora con il sale gosso le scorze di arancia e lo zucchero di canna.
Far bollire l’aceto con la menta e lo zucchero.
Affettare finemente il melone.
Lavare il tonno e affettarlo a fette sottili.
Pulire le mele affettarle finemente passarle nell’acqua e limone e poi sistemarle per qualche minuto nella riduzione di aceto caldo.
Posizionare nel piatto le fette di melone di mele, al centro le fette di tonno condire con la salsa all’aceto montata con poco olio e sale, aggiungere la salsa di rucola

Guarnire con cubetti di pane abbrustoliti.

 

Dalla Val Venosta, non solo ottime mele

Dalla Val Venosta, non solo ottime mele! Una regione così generosa non poteva produrre soltanto le famose #MeleValVenosta, ma anche fragole, albicocche, cavolfiori, ciliegie e tanto altro…

SŸdtirol, Produkte, 2006 Copyright by Institut fŸr Wirtschaftsfšrderung Bozen Fotografie: Frieder Blickle

In Val Venosta i prodotti maturano lentamente acquisendo il loro sapore unico ed inconfondibile. Ricchi di ingredienti naturali, maturano sotto il sole della Val Venosta. Ai contadini il compito di accudirla con amore, passione ed esperienza.

SŸdtirol, Produkte, 2006 Copyright by Institut fŸr Wirtschaftsfšrderung Bozen Fotografie: Frieder Blickle

Val Venosta è sinonimo di colture d’eccellenza, non solo mele ma anche prodotti stagionali dalle qualità organolettiche superiori e dal sapore unico!Immagine7