La mela anti-age

13 vitamine e 20 sostanze minerali diverse nonché microelementi, fibre alimentari ed antiossidanti: questi sono i componenti della mela che la rendono un prodotto sano e antiage!

Mela-anti-age

Infatti, la mela è ideale per la pelle perché ha il suo stesso ph. Per questo motivo, i cosmetici a base di mela sono particolarmente ideali per pelli sensibili ed allergiche.

In particolare, le mele verdi e gialle sono ricche di carotenoidi e antiossidanti che con la vitamina C creano il perfetto mix anti-age!

Mela o Cioccolato?

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei.

Risale agli inizi dell’Ottocento l’opera “Fisiologia del gusto” di Savarin, ripresa ed esaltata poi dal filosofo Feuerbach con il più celebre “l’uomo è ciò che mangia”. Da queste riflessioni nasce il quesito “Ti senti più mela o cioccolato?”.

MELA-O-CIOCCOLATOInfatti, l’Associazione dell’Aleph, centro studi di psicologia, psicoterapia e counselling, per parlare delle abitudini alimentari che ognuno di noi adotta, propone di rispondere proprio a questa domanda.

Emerge, quindi, che una persona rigida, ligia al dovere è più mela, mentre la persona cioccolato è più morbida e flessibile e non sempre è capace di resistere alle tentazioni del cibo! Bisogna, quindi, essere sia mela che cioccolato ed avere un’alimentazione dinamica e sana, che ci aiuta a vivere bene.

Il fulcro della questione, infatti, è il tema della sana alimentazione che viene affrontato attraverso la metafora della mela e del cioccolato che spiega come adulti e bambini prediligano nella maggior parte dei casi cibi dolci che vanno a colmare mancanze di affetto anche solo temporanee. In realtà, è opportuno integrare al cioccolato alimenti più sani, come la mela, che grazie alla sue proprietà benefiche, più che riconosciute, si conferma il frutto della salute per eccellenza! Un esempio? Le mele venostane, ricche di sali minerali, zuccheri semplici e vitamine, con un basso apporto calorico, sono indicate per chi vuole rimanere in forma senza rinunciare al gusto.

Il succo di mela: 3 buoni motivi per consumarlo

La mela è senza dubbio il frutto più famoso e quello con più proprietà nutritive e, secondo un’indagine recente, pare che goda di queste qualità anche il succo di mela.

Succo-di-mela-Val-VenostaIn primis, il succo di mela è un vero e proprio elisir di lunga vita, perché ricco di vitamine e antiossidanti! È semplicissimo da preparare e davvero gustoso e salutare, ideale anche per le merende dei più piccini.

Una curiosità? Quando viene allungato con un po’ di acqua può essere impiegato anche come addensante per confetture o aromatizzante per i dolci!

Il secondo buon motivo per consumare questa squisita bevanda è legato al fatto che contiene la pectina, una fibra che ha proprietà benefiche alla stessa stregua di cibi come la carne e i latticini.

Infine, ma non meno importante, il succo di mela, unito al limone, ha la capacità di rassodare la pelle!

Cosa aspettate? Provate subito anche voi!

Crostata di mele

Un buon dolcetto fatto in casa è il modo migliore per iniziare la giornata e per coccolarsi in questi mesi freddi!

Ecco, quindi, che vi proponiamo una deliziosa “Crostata di mele” realizzata per noi per il progetto 4 STAGIONI PER UNA MELA dalla foodblogger Aylin Caiola di blog.giallozafferano.it/unafamigliaincucina/insalata-mela.

Crostata di Mela Golden Val Venosta

Ingredienti:

  • 250 g di farina
  • 4 mele Golden Val Venosta
  • 125 g di burro
  • 170 g di zucchero semolato
  • 2 dl di panna fresca
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 limone
  • 2 cucchiai di RUM
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • sale

PROCEDIMENTO

Lavorare il burro tagliato a pezzetti con 80 gr di zucchero; aggiungere 70 gr di acqua fredda e un pizzico di sale e la farina per ottenere un impasto omogeneo. Avvolgerlo, quindi, nella carta forno e farlo riposare mezzora in frigorifero. Grattugiare la scorza di limone e, in una ciotola capiente, spremere il succo per immergerci subito le mele sbucciate e tagliate in 8 spicchi. Aggiungere il rum e 40 g di zucchero semolato. Stendere la pasta con il mattarello su un piano ben infarinato per evitare che si attacchi e foderare lo stampo da crostata precedentemente imburrato ed infarinato.

Dopo aver messo l’impasto nello stampo coprirlo con un foglio di carta da forno e stenderci sopra uno strato di fagioli secchi; infornare per 15 minuti circa nel forno già caldo a 180°. Quindi, togliere i fagioli e la carta da forno e continuare la cottura per altri 5 minuti. Scolare le mele, tenendo qualche cucchiaio di succo. In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero, un cucchiaio del succo, la scorza del limone grattugiata, la vanillina e la panna e mescolare bene. Disporre gli spicchi di mela sulla torta e versarci il composto ottenuto con le uova ed infornare a 170° per una mezz’ora. Far raffreddare la crostata e cospargerla con lo zucchero di canna per passarla sotto il grill qualche minuto per farla caramellare.

Servire la crostata di mele tiepida o fredda, magari accompagnata da una bella tazza di the caldo!

 

 

Spatzle di castagne e Mele Val Venosta

Spaztle di castagne e Mele Val VenostaOggi vogliamo proporvi una ricetta ideale per festeggiare i frutti dell’autunno … la foodblogger Tania Del Giudice di speckandthecity, ha realizzato per il progetto “4 stagioni per una mela” dei favolosi Spatzle di castagne e Mele Val Venosta!

Si tratta di gnocchetti altoatesini a pasta morbida dalla caratteristica forma a goccia composti da farina di castagne, il frutto autunnale per eccellenza, e la farina 00 accompagnati da un profumatissimo sughetto fatto di cipollotto lasciato appassire lentamente, Mela Val Venosta e noci.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr farina 00
  • 100 gr farina di castagne
  • 3 uova
  • 150 ml latte
  • 2 mele Golden Val Venosta
  • 5 cipollotti
  • 30 gr di noci
  • 30 gr burro
  • sale e pepe

Procedimento:
In una padella sciogliere il burro ed unire i cipollotti e lasciarli stufare lentamente per circa 30 minuti aggiungendo poca acqua. Tagliare le mele a piccoli dadini ed unirle ai cipollotti e cuocere per altri 10 minuti. Salare e pepare.
Spezzettare le noci con un coltello e tostarle per qualche minuto in una padella calda in modo che rilascino il loro profumo. Nel frattempo preparare gli spatzle: in una bacinella setacciare le farine, aggiungere le uova intere, il sale ed il latte e mescolare con una frusta fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea. Portare a bollore dell’acqua salata e utilizzando l’apposito attrezzo per gli spaztle, passare l’impasto e lasciarlo cadere in acqua bollente. Quanto i gnocchetti a forma di goccia salgono a galla è il momento di scolarli e passarli nella padella dei cipollotti e mele facendoli ben amalgamare.

Infine, servire guarnendo il piatto con le noci tostate … bon appétit!