• I testimonial di BioGraphy

È PRIMAVERA!

La stagione fredda è giunta al termine e le temperature miti cominciano a farsi avanti, lasciando finalmente spazio alla tanto attesa Primavera! Riscaldata dal tepore del sole, la Natura celebra ora la sua rinascita ed ecco la nostra personale dedica con i meleti in fiore!

Sapevate che in questo momento dell’anno, nel periodo della fioritura, si hanno spesso le gelate notturne? Con le temperature sotto lo zero si attiva una tecnica che permette di preservare e proteggere i fiori: l’irrigazione antibrina. L’acqua ghiaccia sugli alberi e il calore che viene dal congelamento della stessa impedisce che la temperatura scenda a valori tali da danneggiare appunto le gemme e i fiori!

Schermata 2017-03-21 a 10.36.14

 

Frolla con mele, pinoli, uvetta e cannella per tutti i papà!

In vista della festa di tutti i papà, vi proponiamo una ricetta con cui sorprenderli e lasciarli a bocca aperta! Ecco, dunque, Frolla con mele, pinoli, uvetta e cannella della blogger Elena Turrini di Trattoria a casa mia che ha partecipato al progetto di Mela Val Venosta “7 foodblogger reinventano Mela Val Venosta tra Naturalità e Bontà”!

Ingredientiricetta

Per la pasta frolla

  • 1 uovo
  • 2 tuorli
  • 150 gr di zucchero
  • 150 gr di burro a temperatura ambiente
  • 300 gr di farina 00

Per il ripieno:

 Procedimento:

Per prima cosa realizzate la pasta frolla: amalgamate tutti gli ingredienti a mano o con una planetaria fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo, poi riponetelo in frigorifero per circa mezz’ora. Nel frattempo preparate il ripieno: tagliate in quattro spicchi le Mele Golden e Red Delicious; pulite, sbucciate e tagliate a cubetti tre spicchi di ogni mela, mentre con il pezzo rimanente da ciascuna mela ricavate spicchi piccoli e sottili (mantenendo la buccia). Essi serviranno per decorare la superficie della crostata. Ponete i cubetti di mela in un pentolino con due cucchiaini di zucchero di canna, lasciate cuocere  per 5 minuti a fiamma bassa, poi unite il porto alzando leggermente la fiamma. Fate evaporare tutto l’alcool e dopo circa 15 minuti aggiungete i pinoli e spegnete il fornello. Lasciate che il ripieno si intiepidisca e componete la crostata. Dopo aver fatto riposare il panetto, stendete la frolla realizzando un rettangolo. Imburrate ed infarinate una stampo da crostata rettangolare e adagiatevi sopra la pasta. All’interno sistemate il ripieno in modo omogeneo, coprite la superficie con la frolla in esubero dal rettangolo (quindi non importerà che facciate un rettangolo precisamente grande come lo stampo!) e completate il tutto con gli spicchi sottili delle mele. Cospargete la superficie con zucchero di canna e cuocete in forno statico, preriscaldato a 180° per 30 minuti.

La Val Venosta, uno spettacolo della natura

Nella nostra Valle si respira un’aria di alta montagna grazie al microclima speciale che rende eccezionale le Mele Val Venosta. A partire dai 500 fino ai 1000 metri di altitudine si trovano le zone di produzione delle nostre mele, che rispondono alle differenti esigenze di tutti voi!

VAL VENOSTAPercorsi e paesaggi che in primavera, con la rinascita della natura, si arricchiscono di colori e profumi unici; venite a scoprire questa valle incomparabile, la Val Venosta, il luogo ideale per apprezzare lo spettacolo della natura che, ad ogni scorcio, regala nuove emozioni! Un paradiso per le famiglie e per tutti coloro che vogliono godere di momenti magici in completo relax all’insegna della Naturalità di alta montagna, la stessa che contraddistingue anche le inconfondibili Mele Val Venosta! Microclima speciale e una forte energia sprigionata dall’aria fresca che pervade la Valle sono solo alcuni degli “ingredienti” che contribuiscono alla qualità, al gusto e alla croccantezza delle inconfondibili mele venostane!

2

3

Salva

Salva

Combattere il mal di testa con le mele

Con le giornate che pian piano tendono ad allungarsi si può riscontrare un fastidioso problema fisico, il mal di testa. Fra le cause può esserci l’avvicinarsi del cambio di stagione, momento in cui si può assistere ai bruschi cambiamenti atmosferici sole–pioggia, e l’alterazione del ritmo sonno-veglia dovuto al cambiamento stagionale. Il corpo deve adattarsi infatti ad una diversa durata ed intensità della luce.

Fra i metodi naturali per combattere questo fastidioso malessere fisico vi sono alcuni frutti, sapete che fra essi rientramal di testa mela anche la mela? Provate a mangiarne una e a sdraiarvi, o in alternativa consumate la polpa della mela ogni mattina, a stomaco vuoto, per un settimana circa. Assumete frutta secca, e bevete ogni giorno un bicchiere di spremuta di limone, poi diteci come va :)

Buona giornata a tutti, da Mela Val Venosta!

Auguri a tutte le donne!

Nella vostra giornata per eccellenza Mela Val Venosta vuole coccolarvi con alcuni consigli di benessere e bellezza per farvi sentire davvero uniche: Maschera all1-maschera-mela-avenaa mela e all’avena per la cura del viso, Lozione per il corpo alla mela e al limone, Balsamo per labbra alla mela, ecco le ricette a base delle croccantissime mele venostane per essere splendide in maniera sana e naturale!
Un cucchiaino di miele d’api, fiocchi d’avena ed una mela, se possibile Red Delicious, ecco i pochi semplici ingredienti per ottenere una pelle radiosa e luminosa! Per scoprire tutti i dettagli di Maschera alla mela e all’avena per la cura del viso cliccate qui!

2-lozione-mela-limone

Una mela acidula, un po’ di succo di limone e acqua di fiore d’arancio, ecco gli ingredienti per una crema corpo 100% naturale, ideale per pelli impure e le macchie poiché in grado di schiarire in modo naturale. Lozione per il corpo alla mela e al limone, se tenuta al fresco, può conservarsi fino a 3 settimane! Prepararla è facile, scoprite come cliccando qui!

3-balsamo-mela-ceraPer finire, l’ultima coccola per deliziare corpo e sensi, balsamo alla mela! Ideale per labbra screpolate e come pomata, per prepararlo sono sufficienti olio alla mela, cera d’api, alcune gocce di essenza di mela o di petali di rosa. Ottimo come protezione per le labbra ma anche sul viso in caso di irritazioni o tagli, e cicatrici dovute all’acne! Cliccate qui per scoprire passo passo come ricavare da questi ingredienti naturali il vostro burro milleusi!

Ancora auguri a tutte voi! Buona festa della donna da Mela Val Venosta!